HUAWEI: svelata la lineup 2018, ci sono Mate X, Mate 20 Pro e Honor 10


Il 2018 sarà un anno importante per HUAWEI e per il brand gemello Honor. La conferma arriva da un leak dell’intera lineup di dispositivi che le due aziende cinesi sveleranno nel corso dei prossimi mesi, a partire dal 27 marzo, data designata per la presentazione del nuovo flagship, il HUAWEI P20. Quest’anno, ormai lo abbiamo capito, HUAWEI non presenterà un P11: l’annuncio di fine marzo riguarderà infatti la nuova famiglia HUAWEI P20, in cui troveremo, oltre all’esponente che da il nome alla famiglia stessa, anche un modello Lite (HUAWEI P20 Lite) e il modello top di gamma, cioè HUAWEI P20 Plus. Le novità in ambito mobile di HUAWEI sono però solo all’inizio. Da un nuovo leak condiviso dall’utente @lumisky su Weibo si apprendono, infatti, quelli che sono i piani dell’azienda cinese (e della marca collegata Honor) per l’anno in corso. La prima conferma arriva per quanto riguarda il prossimo smartphone della linea Mate: dopo il Mate 10 e il Mate 10 Pro, infatti, un po’ come accaduto con la serie P, ci saranno direttamente un HUAWEI Mate 20 e un HUAWEI Mate 20 Pro. Un salto di numerazione che non farà altro che riportare in “pareggio” i nomi delle due serie di smartphone. I nuovi smartphone della gamma Mate saranno probabilmente presentati a fine anno, verosimilmente ad ottobre. Non solo nomi e date però, ma anche caratteristiche tecniche. Di HUAWEI Mate 20 e Mate 20 Pro, incredibilmente, si saprebbe già quasi tutto infatti: stando al leaker che ha condiviso la notizia, infatti, i nuovi smartphone arriveranno entrambi con il processore HiSilicon Kirin 980, diretto successore dell’ottimo Kirin 970 che troviamo all’interno di HUAWEI Mate 10 e Mate 10 Pro. Mate 20 avrà uno schermo da 5.9 pollici con risoluzione 2K, mentre la variante Pro manterrà lo schermo da 6 pollici con risoluzione 1080p già visto nel modello di quest’anno. Per quanto riguarda la RAM, invece, i due smartphone potrebbero arrivare in configurazioni da 4/6 GB di RAM e da 64/128 GB di memoria. Ci sarà inoltre una versione potenziata di Mate 20 Pro con 6 GB di RAM e 256 GB di memoria, nonché un modello Porsche Edition, come ormai da tradizione del brand. Parlando di fotocamere, invece, Mate 20 dovrebbe avere due fotocamere posteriori (12+20 megapixel) e una fotocamera anteriore da 8 megapixel. Mancherebbe, quindi, il terzo sensore che dovrebbe invece arrivare su HUAWEI P20 Plus. Non solo Mate 20, però, ma anche un probabile HUAWEI Mate X, dispositivo di cui si è iniziato a parlare dopo la registrazione del marchio da parte della stessa HUAWEI in Cina. Dal nome potrebbe trattarsi di un dispositivo di fascia alta, destinato ad affiancare proprio la serie Mate 20, ma al momento non ci sono informazioni sulla probabile scheda tecnica di questo dispositivo, ma tramite alcuni file del firmware trapelati in questi giorni è possibile fare qualche ipotesi: il dispositivo potrebbe montare sempre il solito processore top di HUAWEI, cioè il Kirin 970, e potrà contare su 4 GB di RAM e 32 GB di memoria. Quindi scheda tecnica sicuramente da top, ma con qualche rinuncia rispetto ai Mate 20. Gli altri probabili annunci di HUAWEI per questo 2018 potrebbero riguardare la gamma Nova e in particolare il HUAWEI Nova 2 Lite (schermo 5.6 pollici 1080p, 4/6 GB RAM, 64 GB memoria, Kirin 670) HUAWEI Nova 3, previsto per maggio (schermo da 6 pollici 1080p, Kirin 960, 4 GB di RAM, 64 GB di memoria e opzione da 6 GB di RAM + 64/128 GB, doppia cam anteriore + doppia cam posteriore) e HUAWEI Nova 3S (di cui mancano le caratteristiche attualmente, anche perché arriverà solo a dicembre, probabilmente con Kirin 970). Anche la fascia bassa riceverà tre nuovi aggiornamenti: HUAWEI Enjoy 8 Plus (in arrivo ad aprile con schermo da 6 pollici, Kirin 670, 4 GB di RAM, 64 GB di memoria, cam anteriore singola da 8 megapixel e doppia cam posteriore da 12 + 2 megapixel) HUAWEI Enjoy 8 (in arrivo a luglio, schermo da 5.5 pollici 720p, Kirin 670, 2GB/3GB RAM e 16GB/32GB di memoria, fotocamera da 8 megapixel frontale e fotocamera da 12 megapixel posteriore) e HUAWEI Enjoy 8S (in arrivo a fine anno con schermo da 5.7 pollici 1080p, Kirin 670 e per il resto stessa configurazione di Enjoy 8 Plus). Novità anche per Honor, ovviamente svelate in anticipo dal leaker: a giugno arriva, puntuale come un orologio svizzero, il nuovo Honor 10 che dovrebbe includere uno schermo da 5.7 pollici con risoluzione 1080p, il processore Kirin 970 e versioni da 4/6 GB di RAM e da 64/128 GB di memoria. Sarà presente una fotocamera anteriore da 8 megapixel e una fotocamera doppia posteriore da 12+20 megapixel. A questo dispositivo si affiancherà più avanti (circa 6 mesi dopo) una versione Lite con stesso schermo ma con processore Kirin 670, nonché con 3/4 GB di RAM e doppia fotocamera sia sul fronte che sul retro del dispositivo. Honor chiuderà invece l’anno a novembre con Honor V11, ma subito prima dovrebbe essere annunciata una versione “Lite” di Honor View10 che potrebbe andare sotto il nome di Honor View10 Play. Parlando invece del più interessante Honor View11, questo dispositivo potrebbe avere uno schermo da 6 pollici con risoluzione 2K, processore Kirin 970 (quindi lo stesso di View10) 6 GB di RAM e 128 GB di memoria, nonché due fotocamere posteriori da 12 megapixel e una anteriore da 8 megapixel. Il leak menziona anche un probabile Honor Play 7 e un Play 7A, senza però fornire dettagli sulle schede tecniche, nonché un Honor Play 8X. Ovviamente tutte queste informazioni sono lontane dall’essere confermate e ufficiali: si tratta infatti di speculazioni e nel migliore dei casi di leak assolutamente prematuri, almeno per quanto riguarda i prodotti che verranno presentati da metà anno in poi. Pertanto vi invitiamo a prendere le informazioni contenute nell’articolo con le dovute cautele. (Art. di Andrea Cervone tratto da android.teeech.it)

Gli smartphone consigliati per Natale

Apple, arrivano iPhone Xs e Xr

HUAWEI: svelata la lineup 2018, ci sono Mate X, Mate 20 Pro e Honor 10

Presentati ieri a Barcellona Samsung S9 ed S9 Plus. Commercializzazione a partire dal 16 marzo

iPhone X Plus, quello che sappiamo sul prossimo smartphone Apple